No Justice No peace - Torino

No Justice No peace - Torino Solidarietà agli afroamericani e a tutte le minoranze schiacciate e discriminate dallo stato di polizia ~~~~~~~~~~~ NO JUSTICE NO PEACE ✊🏿

Operating as usual

Il 25 novembre si celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne. Ma da dove ha origine q...
11/25/2020
Corriere della Sera: news e ultime notizie oggi da Italia e Mondo

Il 25 novembre si celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne. Ma da dove ha origine questa ricorrenza?

Per scoprilo, serve tornare indietro al 1960. Il 25 novembre di quell'anno, infatti, tre sorelle furono uccise dagli agenti del dittatore Rafael Leonidas Trujillo, a Santo Domingo, nella Repubblica Dominicana. Dopo essere state fermate per strada mentre si recavano in carcere a far visita ai mariti, furono picchiate e gettate in un burrone dai loro carnefici che cercarono di far passare quella brutale violenza per un incidente. All’opinione pubblica fu subito chiaro che le tre donne erano state assassinate. Patria, Minerva e María Teresa Mirabal — questi i loro nomi — erano conosciute come attiviste del gruppo clandestino Movimento 14 giugno, inviso al governo. A causa della loro militanza, nel gennaio del 1960 furono anche arrestate e incarcerate per alcuni mesi.

Le tre sorelle sono passate alla storia anche con il nome di Las Mariposas (le farfalle), per il loro coraggio di opporsi alla dittatura e di lottare per i diritti. Il 3 agosto 1960, in seguito alle pressioni dell’opinione pubblica e alle accuse di «violazione dei diritti umani» formulate dall’Organizzazione degli Stati Americani contro il regime, il presidente Héctor Bienvenido rassegnò le dimissioni a favore del vicepresidente Joaquín Balaguer, mentre Trujillo venne assassinato il 30 maggio 1961. Le tre sorelle sono state ricordate nel 1995 dalla scrittrice dominicana Julia Alvarez ne «Il tempo delle farfalle», libro dal quale è stato anche tratti il film In the Time of the Butterflies con Salma Hayek nel ruolo di Minerva.

L’assemblea delle Nazioni Unite ha istituito la Giornata in loro memoria: il 25 novembre del 1981 avvenne il primo «Incontro Internazionale Femminista delle donne latinoamericane e caraibiche» e da quel momento il 25 novembre è stato riconosciuto come data simbolo. Nel 1999 è stato istituzionalizzato anche dall’Onu con la risoluzione 54/134 del 17 dicembre.

Font: Corriere.it

Notizie di cronaca, politica, economia e sport con foto e video. Meteo, salute, viaggi, musica e giochi online. Annunci di lavoro, immobiliari e auto.

10/25/2020

COSA STA SUCCEDENDO IN AFRICA?

Liberia
In Liberia, il numero di giovani donne e bambine stuprate è cresciuto del 50% durante la pandemia. Oltre 1000 casi di stupro sono stati denunciati solo negli ultimi 10 mesi. Il problema dello stupro in Liberia è in crescita esponenziale sin dalla guerra civile durata 14 anni, dal 1989 al 2003. Lo stesso presidente della Liberia George Weah ha dichiarato lo stupro una emergenza nazionale.

Nigeria
SARS è un acronimo che sta per “Special Anti-Robbery Squad,” un’unità di polizia Nigeriana molto controversa responsabile di colpire, minacciare, ed uccidere giovani innocenti. Sono in crescita la proteste in tutto il paese per porre fine alla violenza della polizia e di stato.

Namibia
In Namibia, le proteste giovanili si stanno propagando con lo scopo di richiedere immediata azione politica contro la violenza di genere. Ci sono stati almeno 200 casi denunciati al mese di violenza domestica, e più di 1600 casi di stupro denunciati negli ultimi 2 anni.

Repubblica Democratica del Congo
Gruppi armati hanno brutalmente attaccato civili innocenti costringendo più di 50000 persone ad abbandonare le loro abitazioni. La maggior parte di queste persone sono bambini che non hanno genitori o tutori. Aumentano le vittime di stupri, uccisioni, estorsioni, e violenze sessuali.

Costa d’Avorio & Ghana
In Costa d’Avorio ed in Ghana, si è registrata una crescita in sfruttamento del lavoro minorile e traffico di minori. Centinaia di giovani vengono trafficati dal Burkina Faso e dal Mali per lavorare in condizioni di totale sfruttamento nei campi di cacao in Costa d’Avorio ed in Ghana.

Sudafrica
Il Sudafrica combatte contro la violenza di genere e lo stupro. Si calcola che almeno il 40% delle donne Sudafricane siano vittime di stupro una volta nella loro vita.

Justice For Africa.

#blacklivesmatter
#BlackLivesMatter2020
#BlackLivesMatterMovement

Ciao a tutt* 👋🏾 Alle 15 si scende di nuovo in piazza tutti e tutte contro il razzismo Torino -> https://facebook.com/eve...
06/27/2020
Instagram

Ciao a tutt* 👋🏾

Alle 15 si scende di nuovo in piazza tutti e tutte contro il razzismo

Torino -> https://facebook.com/events/s/black-lives-matter-torino-in-p/258057258854373/?ti=icl

Grugliasco -> https://facebook.com/events/s/black-lives-matter-grugliasco-/2723850897895950/?ti=icl

Novara -> https://facebook.com/events/s/blm-presidio-antirazzista-unit/187528402682949/?ti=icl

Per altre info potete seguire anche il nostro profilo Instagram per altri aggiornamenti ✊🏾

Profilo Instagram -> No Justice no peace Italy -> https://www.instagram.com/invites/contact/?i=1hey1ymh3dw1i&utm_content=gpo5kic

Buona serata a tutt* ✊🏾🔥

Create an account or log in to Instagram - A simple, fun & creative way to capture, edit & share photos, videos & messages with friends & family.

06/16/2020
Aboubakar Soumahoro

Siamo tutte e tutti con Aboubakar Soumahoro che stamane ha deciso di incatenarsi a Villa Pamphili ed iniziare uno sciopero della fame; diffondiamo e supportiamo queste rivendicazioni:

1. Riformare la filiera agricola con l’adozione di una patente del cibo per garantire ai consumatori un cibo eticamente sano e per liberare contadini/agricoltori e i braccianti dal giogo dello strapotere dei giganti del cibo che favoriscono il caporalato (digitali e dei colletti bianchi)
2. Cambiare le politiche migratorie con: (I) regolarizzazione di tutti gli invisibili con un permesso di soggiorno per emergenza sanitaria convertibile per attività lavorativa ; (ii) cancellazione degli accordi libici e dei decreti sicurezza con riforma dell’accoglienza; (iii) cittadinanza a chi è nato e cresciuto qui.
3. Varare un Piano Nazionale Emergenza Lavoro per assorbire tutte le persone che hanno perso e che rischiano di perdere il lavoro per questa emergenza sanitaria.

La società che vogliamo non è per poche persone: non lasciamo indietro nessunx!

Oggi inizio lo sciopero della fame e mi incateno qui a Villa Pamphili (entrata via Aurelia Antica, 183), dove si stanno tenendo gli Stati Generali, finché il governo non ascolterà il grido di dolore di noi invisibili e di tutti gli esclusi. Rimarrò qui finché il Governo non ci darà risposte chiare su 3 punti: (1) Riforma della filiera agricola; (2) Varo di un Piano Nazionale Emergenza Lavoro; (3) Cambio delle politiche migratorie.
Non lasciateci soli in questa battaglia, ma portateci la vostra solidarietà, le vostre sofferenze e i vostri sogni #nonsonoinvisibile

06/06/2020
Invitiamo a condividere queste indicazioni utili per la buona riuscita dell'evento.
06/03/2020

Invitiamo a condividere queste indicazioni utili per la buona riuscita dell'evento.

Solidarietà agli afroamericani e a tutte le minoranze schiacciate e discriminate dallo stato di polizia~~~~~~~~~~~NO JU...
06/02/2020

Solidarietà agli afroamericani e a tutte le minoranze schiacciate e discriminate dallo stato di polizia
~~~~~~~~~~~
NO JUSTICE NO PEACE ✊🏿

Grafica By Simone Droga ✊🏾

Address

Turin
10137

Alerts

Be the first to know and let us send you an email when No Justice No peace - Torino posts news and promotions. Your email address will not be used for any other purpose, and you can unsubscribe at any time.

Videos

Nearby non profit organizations


Other Youth Organizations in Turin

Show All

Comments

Condivido con voi tutti il mio album fotografico. Spero apprezziate i miei scatti.
Complimenti per la bellissima iniziativa a cui abbiamo partecipato come gruppo (anche se eravamo in 3😂 ) Dato che la pace e la fratellanza di costruiscono conoscendo le persone vi presento 1 gruppo nato da poco che ha lo scopo di fare conoscere persone di nazioni diverse organizzando incontri per mangiare assieme. Vi invito a iscrivervi e vi lascio una descrizione del gruppo🤗 È nato un gruppo WhatsApp per organizzare eventi e far conoscere fra loro persone che arrivano da tanti posti diversi in questa splendida città: Torino. Che tu sia studente, lavoratore, Erasmus, artista, o di tutto un po', la parola è una ISCRIVITI (e partecipa alle attività del gruppo;) Sarà un modo per allargare le tue solite amicizie ed entrare a far parte di un *Ambiente Internazionale* molte interessante.